Archive for novembre, 2012

23/24 novembre – Monterotondo Mar. – FESTA ANTIFASCISTA

novembre 17, 2012 | Agenda Rossa



Sez.Mario Cheli- Monterotondo Marittimo-Montieri Coordinamento antifascista Alta Maremma / Alta Val di Cecina Con il patrocinio del Comune di Monterotondo Marittimo  23-24/11/2012 “Per non perder la memoria” Monterotondo Marittimo – Sala ARCI FESTA ANTIFASCISTA e ANTIRAZZISTA  ”Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo”. Ernesto Guevara de La Serna “Che” Venerdì 23 novembre 2012 : Teatro  del Ciliegio ore10,00 “Racconti e canti Partigiani” : le scuole incontrano  “Pardo” Sabato 24 novembre 2012 : circolo ARCI ore 17,30 Testimonianze sulla strage della Niccioleta “storie di Resistenza” con il Sambuco ore 19,30 cena popolare ore 22,00 musica dal vivo con i K-100 MOSTRE PERMANENTI                                     Cicl in proprio

17 novembre – FOLLONICA per la Palestina

novembre 16, 2012 | Agenda Rossa



Sabato 17 Novembre dalle ore 15 alle ore 17 al Comune di Follonica, si terrà un presidio in solidarietà con il popolo palestinese che ancora una volta si trova sotto il feroce attacco da parte del governo israeliano. Si contano già una ventina di morti e più di cento feriti. Tra i morti due bambini, uno di 7 anni che giocava a pallone davanti casa ed una di appena 11 mesi. Si rischia di ripetere l'operazione "Piombo Fuso" del Gennaio 2009 quando i morti furono più di mille, di cui tre quarti erano bambini e donne. Allora furono usate anche armi al fosforo bianco, vietato per legge dalle convenzioni internazionali. Tutto questo sta avvenendo nel più assoluto silenzio della Comunità Internazionale. Come diceva l'attivista italiano Vittorio Arrigoni, prima di essere ucciso, "Un vincitore è un sognatore che non ha mai smesso di sognare". Noi vogliamo essere vincitori, vogliamo ancora sognare la libertà per il popolo palestinese. Organizzano Partito della Rifondazione Comunista Partito Comunista dei Lavoratori Centro di Solidarietà Internazionalista Alta Maremma

17 novembre – FIRENZE contro il fascismo greco

novembre 16, 2012 | Agenda Rossa



COMUNICATO STAMPA Sabato 17 Novembre alle ore 16.00, sotto il Consolato Greco in via Cavour, la Firenze Antifascista in Piazza contro ALBA DORATA, contro il fascismo in Europa Sabato 17 novembre saremo in piazza accanto agli antifascisti greci per manifestare contro il partito neonazista ALBA DORATA, per ribadire che il fascismo non è né un problema di ieri, né una questione che riguarda solo la Grecia. ALBA DORATA, presente nel parlamento greco con il 7%, ed i cui adepti sono quotidianamente protagonisti di aggressioni alle comunità di immigrati, spedizioni punitive verso chi considerano diverso, da chi organizza teatro di strada a militanti sindacali, rappresenta una delle risposte che i padroni e le classi dirigenti europee stanno dando in questa fase di profonda crisi, economica, politica ed ideologica. Centri sociali, collettivi universitari, circoli dell’ANPI, associazioni e militanti antifascisti, in piazza perché il fascismo non si ripresenti più, in Grecia come in Italia ed in tutta Europa, dove assistiamo ad un crescendo, dall’Ungheria alla Polonia, dalla Germania alla Francia di Le Pen, delle formazioni neonaziste, che, attraverso una becera propaganda contro gli immigrati e contro la corruzione, guadagnano consensi e denari. Saremo inoltre in piazza sabato, a fianco delle decine di compagni denunciati e processati per antifascismo in Italia, ed in particolare accanto ai nostri 10 compagni condannati il 15 novembre a 8 mesi di carcere, per aver cercato di impedire le scorribande fasciste nel centro di Firenze, dove le aggressioni, come nel caso della coppia di omosessuali, purtroppo continuano. Non è un problema di opposti estremismi, né di nostalgici di ideologie passate; il fascismo purtroppo si sta ripresentando pericolosamente in tutta Europa e noi siamo decisi a contrastarlo, con ogni mezzo necessario. A FIANCO DEGFLI ANTIFASCISTI GRECI – SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALE Sabato 17 Novembre alle ore 16.00, sotto il Consolato Greco in via Cavour FIRENZE ANTIFASCISTA

18/11 A PONTEDERA: CONTRO I NUOVI FASCISTI e IN SOLIDARIETA’ AI BAMBINI ITALIANI FIGLI DI MIGRANTI

novembre 13, 2012 | Agenda Rossa



DOMENICA 18 NOVEMBRE ORE 15.00 - PIAZZA CAVOUR, PONTEDERA Manifestazione delle forze politiche e delle associazioni  antifasciste per rispondere agli attacchi di Forza Nuova che sabato 10 hanno fatto irruzione nel Teatro Era durante l'iniziativa, promossa dall'Amministrazione Comunale, per consegnare la cittadinanza onoraria ai bambini stranieri nati in Italia. Sarà presente anche l'ANPI di Pisa. Di seguito il comunicato stampa diffuso.   L'ANPI provinciale di Pisa esprime tutta la sua solidarietà e vicinanza alle bambine e a ai bambini che in così gran numero si erano presentati per ricevere, da parte dell'Amministrazione Comunale di Pontedera, il titolo della cittadinanza onoraria sabato 10 novembre presso il Teatro Era. Ancora una volta i neofascisti di Forza Nuova hanno mostrato la loro faccia più ignobile e razzista intervenendo forzatamente per interrompere questa iniziativa attaccando, come loro costume, la parte più debole della società. La nostra associazione ricorda alle Istituzioni e alla Magistratura che esistono due leggi: la Scelba del 1952 e la Mancino del 1992 che praticamente attuano il titolo XII della Costituzione che vieta la riorganizzazione sotto qualsiasi forma del partito fascista e la sua apologia. Troppo spesso da parte di coloro che devono attuare queste leggi e vigilare su certe iniziative, vi è sottovalutazione e questo ha fatto sì che ormai non si contano più movimenti fascisti quali Forza Nuova e Casapound che, tra l'altro, hanno anche collegamenti a livello europeo. Sotto silenzio è passata anche la manifestazione in camicia nera del 28 ottobre a Predappio e gli atteggiamenti di aperta apologia fascista durante i funerali del repubblichino Rauti. Tutto questo dimostra che non abbiamo mai fatto i conti con il nostro passato, non abbiamo mai analizzato e fatto conoscere a fondo il fascismo trascurando, non di rado, la nostra storia e di essa le pagine più belle come la liberazione dai nazifascisti e dai fascisti. Infine, siamo stati troppo tiepidi di fronte al negazionismo e al revisionismo. Si è diffusa la falsa idea di un fascismo “buono e mite” contro la verità e la realtà che fu di assassini tanto che nel periodo dal 1921 al 1925 furono 3000 gli antifascisti uccisi e 30 condannati a morte. Non dobbiamo dimenticare le leggi razziali e la guerra a cui sono stati mandati al massacro decine di migliaia di giovani e distrutto il paese. La questione dell'antifascismo è necessario che diventi una vera questione nazionale e non ci sia più spazio per un passato tragico e doloroso che mai deve tornate in nessuna forma nel paese. Come partigiani ci appelliamo in particolare alle nuove generazioni perchè rinneghino questi movimenti e perchè si viva in un Italia antifascista, democratica e nel rispetto della Carta Costituzionale nata dalla Resistenza.   Giorgio Vecchiani, Presidente Provinciale ANPI Pisa