22 dicembre

1883

SOVICILLE – Nasce Dante Ceccarelli, antifascista di professione fruttivendolo. Viene arrestato nell’ aprile 1939 per critiche all’occupazione dell’ Albania e quindi ammonito, nel 1942 tuttavia i fascisti riterranno opportuno radiarlo dal Casellario Politico (CPC).

1896

CASTELLINA Marittima – Nasce Armido Carmignoli. Iscritto in Rubrica di frontiera. Citato dal combattente Giuseppe Gialluca come appartenente alla Colonna anarchica “Tierra y Libertad”, combattente in Spagna nelle Brigate Internazionali (OSR – CPC ex AICVAS).

1900

SASSETTA – Nasce Marino Milli, operaio anarchico trasferitosi a Piombino da dove i fascisti lo costringono con violenza a dover espatriare in Francia (Vedi Biografia R/esistente).

1905

CAMPIGLIA Marittima – Nasce Adolfo Cremolesi, muratore. comunista residente in seguito a Volterra. Arrestato il 23 ottobre 1930 per organizzazione comunista, è condannato a 4 anni di reclusione dal tribunale Speciale, scontati a Parma. Liberato il 10 novembre 1932, è ancora vigilato nel 1942 (CPC).

1912

POGGIBONSI –  Nasce Bruno Minghi, operaio, comunista, fratello di Luigi. Subisce un primo arresto mentre è militare, il 10.5.1934 per “Associazione sovversiva, propaganda comunista” ed è condannato dal Tribunale Speciale [con sentenza nr. 23 del 5-4-1935 Pres. Gauttieri – Rel. Presti] a 2 anni di reclusione (Roma), interamente condonati. Liberato il 5.4.1935 e inviato alla compagnia di disciplina di Pizzighettone. Arrestato di nuovo il 31.1.1941 con analoga motivazione, condannato dal Tribunale Speciale a4 anni, 6 mesi di reclusione a Fossano (CPC).

1922

PISA – Primo processo per l’uccisione dei compagni piombinesi Amaddio Lucarelli ed Attilio Landi: la Corte manda assolti i fascisti Adolfo Lapi, Angelo Costantini, Trieste Milanfranchi (pur reo confesso), Agostino Pieracci, Francesco Murzi, Alberto Campanini, Rizieri Bati, Pilade Mela, Lorenzo Dami, Dino Marsili e Gastone Garbaglia. Si dovrà attendere il febbraio 1946 per avere … un minimo di giustizia con lo svolgimento del secondo processo contro i fascisti Garbaglia, Costantini, Milanfranchi, Campanini, Mela e Murzi  (RLL).

1924 

FOLLONICA – Nasce Renzo Bugiani, futuro partigiano in Liguria nella Brigata Garibaldi ”Ugo Muccini”, nome di battaglia “Raoul” (RMR).

1925

PIOMBINO – A questa data sono 20 i piombinesi comunisti clandestini iscritti al Pci che continuano ad occuparsi dell’ organizzazione, 44 a Pisa e 21 a Volterra (FAR).

1934

LIVORNO – Salpando dal porticciolo di Ardenza, un gruppo di sovversivi emigra clandestinamente in Corsica: l’anarchico Guglielmo Nannucci, i comunisti Giovanni Soldaini e Mario Brondi, gli antifascisti Federico Alceste Fabbrucci, Pietro Cavallini e Carlo Fedi, tutti residenti a Livorno (RLL).

1943

ARDENZA – Arresto di Oberdan Chiesa e Vasco Jacoponi, dirigenti comunisti di primo piano (CRT + LDIIR).

CHIUSDINO – In località Pentolina, arresto di 4 renitenti alla leva e di don Orlando Donati, il giovane parroco che li aveva ospitati: Sirio Brachini, operaio minatore, Iago Rovai e Walter Malandrini, magliettisti, e Luigi Malandrini (PVM).

PIOMBINO – A questa data sono 4.741 le persone ufficialmente sfollate dalla città per sfuggire ai bombardamenti (LDIIR).

1944 

SALUZZO (Cn) – Nella caserma M. Musso, viene fucilato il partigiano Jean, Giovanni Pistoi nato a S. Quirico d’Orcia nel 1920 (IRT).