25 settembre

1883

LIVORNO – Nasce Ettore Funaro, ebreo ebreo arrestato a Roma dai nazifascisti e deportato ad Auschwitz. Non è sopravvissuto alla Shoah (SHO).

1895 

GROSSETO – Nasce Giuseppe Savelli, edile comunista, ucciso dai fascisti nella presa della città il 29 giugno 1921.

1899

FOLLONICA – L’ anarchico senese Alceste Migliorini, che vive per svariati motivi in uno stato di estrema indigenza, viene arrestato a Follonica per ” mancanza assoluta di mezzi e recapiti ” (vedi Biografia R/esistente).

1907

GROSSETO – Termine ultimo che la Lega Inquilini, organizzazione che boicottava i fitti più alti, aveva stabilito ai proprietari di immobili per abbassare gli affitti: la richiesta fu preceduta da ” vivissime agitazioni ” anche contro il caroviveri (MDM).

1911

PIOMBINO – Il servizievole [verso i padroni] Il Progresso maremmano così commenta l’avvenuto cedimento per fame degli operai dopo 5 mesi  e 4 giorni di sciopero: ” Piombino ha ceduto, presa per fame. Come era facile da prevedere, come avevamo previsto. Saranno riammessi 1.572 operai scelti e designati. Altri a poco a poco ritroveranno posto a seconda delle esigenze del lavoro. Circa 400 dovranno cercare altrove i loro mezzi di vita, irremissibilmente ” (CCO).

RIO MARINA – Nasce Manlio Tondi. Emigra prima a Genova e poi all’estero dal 1933 dove fa il cameriere. Iscritto in rubrica di frontiera per attività antifascista in Francia, è fermato al rimpatrio, nel giugno 1940, e internato ad Istonio come “pericoloso nelle contingenze belliche” . Viene liberato in occasione del natale successivo (CPC – CPC ex PCB).

1912

PISA – Nasce Catullo Favati. Antifascista schedato come comunista, trasferitosi a Rosignano Marittimo, viene ammonito nel luglio 1932 per offese al capo del governo e prosciolto nel novembre dello stesso anno. I fascisti lo radiano dal Casellario Politico nel 1935, probabilmente riconciliatosi col regime (CPC).

1921

PISA – Nasce Giuliano Lenci. Studente di medicina a Bologna, partecipa sia come collaboratore medico per la Brigata Garibaldi Bianconcini sia agli ultimi scontri come combattente. E’ riconosciuto come partigiano (DBPB).

1925 

PISA – Nasce Vasco Profeti, futuro partigiano in Emilia dal 12/10/1944 al 25/4/1945 con la Brigata “Santo Barbagatto” (UBO).

1928

TRIBUNALE SPECIALE – Per essere stato arrestato a Torino nel novembre 1927, insieme al giovane Giancarlo Pajetta, per diffusione di stampa comunista nelle fabbriche, viene condannato ad 1 anno e 6 mesi di reclusione l’operaio di Massa Marittima Giacomo Fiorini (1909) per “appartenenza al PCI e propaganda sovversiva” ( Sentenza n. 101 deI25-9-1928  Pres. Saporiti – Rel. Presti ).

1930 

GROSSETO – Arresto del fornaio comunista Aristeo Banchi (CPC).

1940 

POGGIBONSI – Per partecipazione all’organizzazione del Soccorso Rosso, viene arrestato il bottaio comunista Dario Naldini: sarà  condannato a 2 anni di confino (CPC).

1941 

SIENA – Nel suo triste percorso di internamento a causa delle leggi razziali, arriva a Siena l’ebrea Ottilie Feder (1895) [WAP].

1943 

MASSA Marittima – Presso la Cava di Monte Arsenti vicino Marsiliana, Velio Menchini ( Pelo ) si unisce alla quindicina di partigiani che con Renato Piccioli ed Elvezio Cerboni stanno costituendo la c.d. Banda del Massetano. Di questo primo nucleo facevano parte Mauro Tanzini, Guido Mario Giovannetti, Asdrubale Radi, Rolando Giannoni, Mario Roccabianca, Giorgio Verniani, Roberto Santini, Fulvio Guarguaglini, Mario Vecchiarelli, Tullio Paradisi, Franco Venturi, Alfo Cerbai, Enrico Filippi, Giuseppe Martellini, Canzio Leoncini e Bramante Berrettini (FF.VV. – SUP).