1 giugno

1881 

LIVORNO – Nasce Fanny Di Porto. Di religione ebraica, nel novembre 1943 sarà arrestata e deportata  col marito Angelo Ajò ad Auschwitz, da dove non faranno ritorno (EIT).

1898 

LIVORNO – Nasce Ermelinda Pratesi, anarchica e casalinga. Viene condannata a 2 mesi di reclusione nel maggio 1927 per canti sediziosi. Nel dicembre 1939 è ammonita perché politicamente pericolosa (CPC).

MONTEROTONDO Marittimo – Nasce Righino Righini, partigiano “Rino” combattente in Piemonte con la VIª Brigata della Divisione SAP Bruno Buozzi (IRT).

1902

S.MARIA a Monte – Nasce Anchise Carli, comunista di professione conciatore di pelli. Emigrato nel 1923 in Francia, iscritto in Rubrica di Frontiera per attività comunista, nell’ agosto 1936 lo troviamo arruolato nelle formazioni antifranchiste in Spagna come sergente della Brigata Garibaldi. Ferito in combattimento, nel gennaio 1939 rientra in Francia ed è internato nel campo di Vernet (CPC).

1905 

SIENA – Nasce Nello Feroci. Di professione calzolaio, comunista schedato come “pericoloso in linea politica”, è ammonito nell’aprile 1929 per 2 anni, interamente scontati, Vigilato a lungo, almeno fino al 1942 (CPC).

1906

GROSSETO – Nasce Bruno Carmignani, comunista, strenuo oppositore del fascismo, nella cui casa si tiene la prima riunione antifascista alla caduta di Mussolini.

1911 

PIOMBINO – Nasce Mazzino Gherardini, partigiano combattente in Piemonte nella IIIª Divisione Garibaldi. Catturato e deportato, troverà la morte Mauthausen (IRT).

1914

S.CROCE SULL’ARNO – Due giovani socialisti, F. Gabbrielli e G. Balducci, vengono arrestati perchè imputati di ” aver vomitato ingiurie all’indirizzo della monarchia ” (MOE – La Nazione del 3 giugno 1914 ).

1921

MONTEROTONDO Marittimo – Nasce al Podere Zuccantine, nei pressi del lago Boracifero, Norma Parenti, Medaglia d’oro alla Resistenza: sarà trucidata all’età di 23 anni dai nazisti aiutati dai repubblichini massetani il 23 giugno del ’44.

1922

PIOMBINO – Lo spazzino Umberto Battaglini viene sanzionato con 2 giorni di sospensione dal salario perché ” … protestò contro il capo guardia, non essendo stato proclamato lo sciopero generale per la morte del Landi “, l’anarchico barbaramente picchiato a morte dai fascisti (FAR).

1944

Alta Maremma – Entrano nella IIIª Brigata Garibaldi tre nuovi partigiani che vengono assegnati alla Sezione Comando ed alla Mancuso (RAM).

CASTELL’AZZARA – I partigiani di Ivo Nucciotti tendono un’imboscata a un camion tedesco e disarmano la locale caserma GNR (BAM-CRT).

FRANCIA – In un lager nazista, da deportato, muore il militare livornese Arismano Valeri (LXX).

GROSSETO – Alla foce dell’ Ombrone, con bombe a mano e molotov, i partigiani attaccano disruggendoli 2 zatteroni tedeschi (CRT).

MAGLIANO in Toscana – Alla fattoria Colle di Lupo presso Magliano in Toscana, fermo di tutti gli uomini presenti da parte di una cinquantina di militari tedeschi che uccidono un giovane che tentava di fuggire.

MONTECASTELLI Pisano – Si costiuisce la formazione partigiana ‘Guido’ di Enzo Merlini di Pomarance: 35 uomini di Pomarance, 4 di Montecastelli Pisano e 2 di Volterra. Si scioglierà il 20 luglio dello stesso anno e molti suoi componenti continueranno nella vita civile la lotta politica (PBA).

MONTEPULCIANO – In località Dogana Rossa, paracadutisti tedeschi uccidono a botte il civile Otello Sordi (ILM).

PALAIA – La Formazione Mori uccide 1 ufficiale tedesco (CRT).

PISA – Si costituisce la formazione partigiana “Monti Pisani” su iniziativa di un ufficiale della Marina Italiana (CRT).

RADDA in CHIANTI – Partigiani della Brigata Sinigaglia fanno sbandare e precipitare in un burrone un autocarro carico di 20 militari tedeschi, 10 dei quali restano uccisi (CRT).

S.CASCIANO de’ BAGNI – Scontri dei partigiani con retroguardie tedesche (CRT).

S.MINIATO – Costituita la Brigata Pannocchia con comando presso la fattoria di Sassolo (CRT).

SARTEANO – I partigiani della SIMAR incendiano 3 autocarri tedeschi (CRT).

SCANSANO – La Banda di Montorgiali, ingrossata da civili, presidia stabilmente la frazione dividendosi in 2 squadre (CRT).

SIENA – Nel “Promemoria per il Duce, Ricci, Graziani,Mischi e Parodi del 15 giugno 1944-XXII” si legge che “Il 1° corrente, verso le 23, durante un allarme aereo per cui gli edifici, compresi quelli militari, trovavasi privi di luce, nella caserma Lamarmora, dove trovasi accantonato insieme al battaglione scuola allievi ufficiali della G.N.R. il 1° battaglione complementi dell’Esercito, nelle camerate da questi ultimi abitate, furono cantati inni sovversivi e vennero gridate dalle finestre delle camerate stesse le seguenti frasi “Verranno i ribelli a liberarci ! Morte alla Milizia ! Siete un branco di merde (s.i.c.!).” (NGNR).

SUVERETO – Giovanni Parenti (23), Foresto (40) e Libero Cianti (46) vengono ripetutamente picchiati da militi fascisti della GNR ( SNFT ).

TORRENIERI – Formazioni partigiane della Brigata Lavagnini attaccano e disarmano la caserma dei carabinieri e la Casa del Fascio: il segretario del Fascio ed altri esponenti vengono umiliati ed usati come “portatori” di armi; alla fine saranno rilasciati ( I. Caprioli ).

VALPIANA – Un gruppo tedesco in transito viene intercettato dai partigiani della IIIª Brigata. Ne segue uno scontro al termine del quale tre tedeschi restano uccisi e due feriti. Sono recuperati un parabellum e tre moschetti (RAM-RCR-CRT).

1946

PORTOFERRAIO – Iniziativa internazionalista del PCINT con comizio in Piazza Cavour tenuto da Giovanni Bottaioli (CRP).

1961

ROSIGNANO Marittimo – Inizia il 7° congresso nazionale della Federazione Anarchica Italiana che durerà fino al 4 giugno ( CFC ).