27 febbraio

1861

LIVORNO – Nasce Edoardo Del Nudo, militante anarchico (Vedi Biografia R/esistente).

1879

PISA – Nasce Angelo Cameo, antifascista internato come “pericoloso nelle contingenze belliche” (CPC ex PCB).

1889

LIVORNO – Nasce Augusto Menichini, antifascista processato dal Tribunale Speciale del Fascismo (CPC ex IDA).

MONTEPULCIANO – Nasce Pietro Canestrelli, colono, socialista dall’anteguerra, comunista dal 1921. Trasferitosi a Sinalunga, nel triennio 1920-19222 partecipa a numerosi scontri armati contro i fascisti. Il 17 febbraio 1927 è arrestato per organizzazione comunista e quindi condannato dal Tribunale Speciale a 2 anni e 6 mesi di reclusione scontati a Castelfranco Emilia. Liberato condizionalmente il 19 settembre 1928, è prosciolto anche dal confino cui era stato assegnato nell’ aprile 1927 per lo stesso reato. Il percorso politico lo porta alla radiazione dal casellario nel 1932, a quanto pare riconciliato o non più pericoloso (CPC).

1892

PISA– Nasce Vasco Fontana. Operaio, anarchico dall’anteguerra, emigra all’estero nel 1924 e viene segnalato quale combattente nelle formazioni antifranchiste in Spagna dal 1936 al 1938. Iscritto in Rubrica di Frontiera (CPC).

1904 

LIVORNO – Nasce Emidio Lorenzini. Marittimo antifascista, viene arrestato il 26 marzo 1940 per offese al capo del governo e condannato al confino per 5 anni tra Ventotene e Pisticci. L’anno dopo, il 22 febbraio 1941, la pena è commutata in ammonizione (CPC).

1906

CRESPINA – “Nasce Renato Balestri, tagliatore, socialista, combattente in Spagna nella XII Brigata internazionale (Brigata Garibaldi, 2° battaglione), da Ugo (sindaco di Crespina) ed Ernesta Donati. Espatria in Francia dopo l’avvento del fascismo; molto attivo politicamente, è dirigente dell’Unione popolare italiana. Iscritto in Rubrica di frontiera. Nell’ottobre 1937 è arruolato nelle formazioni antifranchiste, precisamente nel 2° battaglione della Brigata Garibaldi, di cui nel settembre 1938 è commissario politico sull’Ebro. Ripetutamente ferito. Torna in Francia alla fine del 1938 e partecipa alla Resistenza francese (rete Klébler ad Agen). Catturato dai nazisti e deportato a Buchenwald, Dora, Arsungen e Bergen Belsen. Dopo la guerra torna in Francia. Nel 1963 risulta residente a Parigi. Deceduto a Marsiglia il 3/12/1986” (CPC – ISGREC – OSR).

1922 

PISA – In probabili scontri con sovversivi, resta ferita la camicia nera Mario Valle che potrà così fregiarsi, nel ventennio, dell’ onoreficenza per  … ‘ferita fascista’.

1923

CASCINA – Nasce Nello Bulleri, partigiano “Nello” combattente in Piemonte, comandante di squadra con la  Formazione Gar Liguria e con la 16ª Brigata della 6ª Divisione Garibaldi (IRT).

1926

PONTEDERA – Nasce Carlo “Pippo” Burchielli, collaboratore benemerito della Resistenza piemontese con la 11ª Brigata Garibaldi (IRT).

1927

Tribunale Speciale Fascista – I giudici condannano i comunisti livornesi Fortunato Landini a 8 anni di galera, Venturino Attilio Pedini a 3 anni e Aristide Orsucci a un anno. Assunto Aira di Grosseto a 2 anni (RLL).

1931 

LIVORNO – Con l’accusa di ”organizzazione comunista”, arresto del meccanico Carlo Tonelli che vedrà comminarsi 2 anni di reclusione a Sulmona da parte del Tribunale Speciale del fascismo (CPC).

1937

COLLE di Val d’Elsa – Per “Riunioni clandestine, lettura giornali antifascisti, commenti favorevoli alla Repubblica Spagnola” viene incriminato e giudicato dalla commissione Provinciale di Roma ” Nencini Ferruccio, nato a Colle Val d’Elsa (SI) il 03-04-1892, vetraio, anarchico, confdanato a 5 anni: a fine periodo internato; prosciolto nel giugno 1942 ” ( MAC ).

1939

SIENA – L’impiegato del Monte dei Paschi di Siena, Mario Cabibbe, è tra i primi ebrei “dispensati dall’impiego” a seguito delle odiose Leggi Razziali (Ist. Storico Resistenza Senese).

1944

AGNANO – Viene fatto saltare un pilone dell’ alta tensione che porta elettricità in Apuania (CRT).

CAMPAGNATICO – In seguito ad un rastrellamento subito presso la loc. Marrucheti, si scioglie la formazione partigiana “Mameli” (CRT).

CINIGIANO – L’ antifascista grossetano Mario Becucci, contesta apertamente un convegno tenuto dalla propagandista Grazia Licheni Sarda. Poche settimane dopo, Becucci sarà uno degli 11 massacrati dai fascisti a Maiano Lavacchio (MDI).

MANCIANO – Il partigiano Ugolino Crestini ( Chiusi della Verna, 05/05/1907, da Giuseppe e Isolina Burchini, boscaiolo, celibe ) viene fucilato dai tedeschi alle quattro di notte, dietro il cimitero del paese (AGA-BAM-Rel.7G ).

MONTEPESCALI – Tra la stazione del paese e quella di Gavorrano, con atto di sabotaggio partigiano, vengono tagliati cavi telefonici e telegrafici per circa 150 metri (CRT-RGT).

PITIGLIANO – I partigiani della BAM fanno saltare il Ponte dell’Arsa (CRT).

PORTO S.STEFANO – Silvio Figara (30) viene ucciso mentre tenta di fuggire al reclutamento forzato per il lavoro per conto dei tedeschi ( SNFT ).

S.FREDIANO A SETTIMO – Minati e fatti saltare i binari della linea tramviaria e di quella ferroviaria (CRT).

1945 

EBENSEE – Nel lager tedesco, da deportato, muore il piombinese Giovanni Abati (di Paris, Piombino 10-11-1901) [EDM].

1952

PISA – Muore, all’età di 80 anni, Augusto Castrucci, pisano, “maestro dei maestri” sindacalisti ferrovieri, libertario, perseguitato per decenni dalla reazione e dal fascismo (Comu).

1973

SIENA – Scompare Ricciardo Bonelli: nato a Pescia, nel 1921 fu segretario della Federterra senese e socialista passato al P.C. d’I.. Condannato a 7 anni dal Tribunale Speciale del fascismo, fu poi uno dei promotori della Resistenza locale ed attivista politico fino alla propria fine (ANPI).