24 febbraio

1866

LIVORNO – Nasce Giovanni Paoloni, anarchico, ceramista e facchino. Più volte denunciato per la sua attività sovversiva, è condannato e deportato alle Tremiti. Muore a Livorno nel 1918 (Vedi Biografia R/esistente).

1886

LIVORNO – Nasce Aristodemo Martini, partigiano combattente a Roma nelle formazioni del Partito Comunista, con funzioni di caposquadra (Anpi Roma).

1889

POGGIBONSI – Nasce Ferruccio Masi, partigiano combattente a Roma con le formazioni del Partito Comunista (Anpi Roma).

1892

S.CROCE sull’Arno – Nasce Fiorindo Basili, manovale, comunista. Espatriato nel 1916, iscritto in Rubrica di Frontiera nel 1934 per attività comunista in Francia. Rimpatriato nel 1939, poi diffidato nel giugno 1942. Controllato fino alla caduta del regime (CPC).

1894 

LIVORNO – Nasce Odoardo Della Torre, fu Cesare e Aruch Virginia. Avvocato,  arrestato il 18/3/1944 perchè ebreo ed appartenente al Partito Comunista, sarà uno dei martiri delle Fosse Ardeatine, fucilato dai nazisti il 24 marzo con altri 334 antifascisti.

SCARLINO –  Nasce Angelo Bartolommei, bracciante, anarchico. Subisce varie condanne prima del fascismo per vilipendio dello Stato. Nel dicembre 1921 è denunciato per aver sputato su di un ritratto della regina, condannato in contumacia ad 1 anno di reclusione. Espatria allora clandestinamente in Francia dove, nel dicembre 1928, uccide un prete fascista e ripara in Belgio. Il governo belga gli nega l’estradizione richiesta dal governo francese, trattandosi di delitto politico, lo libera e lo espelle. Condannato a morte dal Tribunale di Nancy, da questo momento si rende irreperibile alle ricerche (CPC). Morirà a Montevideo in Uruguay.

1896

BIBBONA – Nasce Eto Quiriconi, partigiano combattente in Piemonte nella 7ª Brigata Sap, per la quale troverà la morte nel marzo 1945 (IRT).

1900

SIENA – Nasce Pilade Borgianni, meccanico. Residente a Viareggio, è schedato come “irriducibile comunista” nel 1921 e diffidato nel 1927. Muore ancor giovane il 31 agosto 1938 (CPC).

1903

VOLTERRA – Nasce Alessandro Giustarini. Colono, arrestato il 20 ottobre 1930 per organizzazione comunista, è condannato dal Tribunale Speciale a 4 anni di reclusione a Procida per “Costituzione del PCI, appartenenza allo stesso e propaganda” (Sentenza n.51 del 18/12/1930 Pres. Tringali – Rel. Buccafurri). Liberato per amnistia l’ 11 novembre 1932, risulta ancora sotto vigilanza nel 1942 (CPC).

1921

PIOMBINO – Viene fondata la sezione cittadina del partito Comunista (FAR).

S.CROCE SULL’ARNO – Ordine del giorno dei consiglieri comunali di S.Croce sull’ Arno – quasi tutti operai – sul problema della lotta antifascista: ” Il consiglio comunale riunito rivolge il suo riverente saluto a tutte le vittime cadute nei ripeuti assalti fascisti … dichiara di esercitare gli stessi metodi che esplica il fascismo qualora si presentasse in questa zona ” (MOE).

1924 

ISOLA del GIGLIO – Nasce Lido Stagno, “Beviacqua” e “Lulù”: resistente in Piemonte come “Patriota” della 98ª Brigata Garibaldi e della 15ª Divisione Alessandria  (IRT).

1944 

PIANCASTAGNAIO – Come il giorno precedente, partigiani requisiscono materiale alla fattoria agraria della Soc. Anonima Siele ed alla miniera della stessa società (TMeS).

1945

ALFONSINE – Muore il volontario colligiano Luigi Vannini sul Fronte ravennate ( MAC). Per altra fonte il partigiano Luigi Vannini cadrebbe sul ”Fronte di Padova” (Acv, 148).

GERMANIA – In un lager nazista, da deportato, muore il militare livornese Ugo Miniati (LXX).

1955 

PIOMBINO – Come a Genova, anche a Piombino si hanno 13 licenziamenti in tronco di operai della Oarn che erano scesi in lotta a fianco dei portuali ( CFC ).