1 febbraio

1862 

CETONA – Nasce Goffredo Jermini, medico, socialista, attivo in appoggio alle lotte salariali dei minatori e contro gli albori del fascismo a Tatti (Gr) dove svolse gran parte della sua professione e dove, già nel 1894, aveva fondato il Fascio socialista. Tra i fondatori della Camera del Lavoro a Massa Marittima, corrispondente dei giornali socialisti La Martinella, Il Martello e L’Operaio, operò anche a Pisa, Montecatini in Val di Cecina, Piombino e Monterotondo Marittimo (OdT).

1889

LIVORNO – Nasce Umberto Tognarelli. Marittimo, socialista e sindacalista dall’immediato dopoguerra, viene arrestato nel maggio 1929 accusato per la frase Ho sempre festeggiato il 1° maggio e sempre lo festeggerò“: dopo 40 giorni di carcere vine diffidato. Muore nel 1931 (CPC).

1898 

CALCI – Nasce Igino Masetti. Contadino di idee anarchiche, è proposto per l’internamento a Manfredonia per attività antifascista nell’estate del 1942, poi solo ammonito per motivi di salute e quindi prosciolto nel novembre dello stesso anno in occasione dell’amnistia del Ventennale (CPC).

1911 

PIOMBINO – Nasce Alfredo Buccioni, “Peter”, comandante partigiano combattente in Piemonte con la 21ª Brigata Sap Bertoldo (IRT).

1913 

LIVORNO – Nasce Marte Corsi, studente e comunista. Arrestato l’1 agosto 1933 per partecipazione a organizzazione comunista, è condannato dal Tribunale Speciale a 1 anno di reclusione a Roma. Liberato esattamente 1 anno dopo, risulta ancora vigilato nel 1942 mentre presta servizio militare (CPC).

1920 

PONTEDERA – Nasce Angiolo Luperini , partigiano nella Resistenza piemontese, combattente della  Brigata Magnone della 43ª Divisione De Vitis. Parteciperà direttamente alla liberazione di Torino (IRT).

1923 

CALCINAIA – Nasce Silio Baggiani. Meccanico, residente a Pontedera, sarà partigiano combattente con la 50ª Brigata della 12ª Divisione Garibaldi dall’ 1.11.1944 all’8.06.1945 (IRT).

1944

ROCCALBEGNA – Viene istituito un Distaccamento partigiano, inquadrato come Alta Maremma, agli ordini di Santi Bindi (CRT).

1945 

ALFONSINE – Muore, sul Fronte ravennate, il volontario colligiano Giuseppe Scarlini (Acv,148 – MAC).