30 gennaio

1880 

S.MINIATO – Nasce Virgilio Gori. Calzolaio antifascista, viene diffidato nell’agosto 1931 per offese al capo del governo. Muore il 12 gennaio 1939 (CPC).

1883 

ABBADIA S.SALVATORE – Nasce Gabriello Picconi. Trasferitosi fin da bambino con la famiglia, dopo la guerra è assessore comunale ed a capo di vittoriose lotte bracciantili contro il latifondo. Più volte bastonato brutalmente dai fascisti, gli viene imposto di lasciare l’Amiata per Roma, sostenendo una dura vita in seguito all’esilio ed agli inguaribili postumi delle percosse. Notevole poeta popolare e impegnato.

1893 

LIVORNO – Nasce Davide Funaro, ebreo arrestato a Torino dai nazifascisti e deportato ad Auschwitz. Non è sopravvissuto alla Shoah (SHO).

1894

LIVORNO – Nasce Giorgio Ascoli, antifascista internato come “pericoloso nelle contingenze belliche” (ANPPIA).

1913

PISA – Nasce Tisleno Bozzi, partigiano combattente in Piemonte con la 9ª Brigata Sap Cibrario (IRT).

1916

FOLLONICA – Si apre il XV° Congresso provinciale Socialista (DFDF).

S.MINIATO – Nasce Giulio Buggiani, calzolaio e comunista. Figlio di Angiolo, socialista diffidato nel 1926 per precedenti attività, nel 1938 viene arrestato per organizzazione comunista, condannato dal Tribunale Speciale a 5 anni di reclusione a Castelfranco Emilia, è liberato nell’agosto 1941. Nel gennaio 1943 la libertà vigilata gli viene revocata perché in servizio militare (CPC).

1921

CAPOLIVERI – Il paese elbano inaugura una lapide al cavaliere dell’Anarchia, Pietro Gori (A).

1922

LIVORNO – Processo agli anarchici Cristino Seccioni, Attilio Imparata, Armando Lomi, Natale Bastiani, Angelo Stiaccini, Galliano Bianchetti, Dino Remagli, Fortunato Mondolfi e Tullio Cecconi, accusati di aver assalito, il 20 giugno 1921,  la casa dei fascisti Carmelo e Enea Amato e di averli minacciati a mano armata. Le condanne inflitte vanno dai 13 ai 19 mesi di reclusione con l’assoluzione del solo Imparata per insufficienza di prove (RLL).

1937 

ABBADIA S.Salvatore – Con l’imputazione di “organizzazione comunista“, viene arrestato il manovale Carlo Cervini (CPC).

1944 

Nasce ufficialmente il Distaccamento partigiano Velio, comprendente una decina di partigiani che si stabiliscono inizialmente sul Monte Vasone: successivamente si divideranno in 3 Squadre volanti della Val d’ Elsa al comando di Velio, di Borsa e di Liccio.

FOLLONICA – Sulla rotabile per Massa mar. i partigiani della Camicia Rossa incendiano un autocarro tedesco provocando 2 morti (Rel. Formazione RCR-RAM-RMAA).

ROSIGNANO Solvay – All’alba, dopo aver rifiutato i conforti religiosi che un sacerdote, don Cinquini, gli aveva offerto per la seconda volta, dicendo cortesemente ma con fermezza “Io rispetto la sua fede, ma voglio che siano rispettate anche le mie idee“, Oberdan Chiesa viene condotto in spiaggia dove lo attende il plotone di esecuzione composto da militi della GNR e da carabinieri. All’ ordine di fare fuoco parte la carica, ma i carabinieri sparano per aria. Oberdan si accascia ed un tenente della GNR gli spara il colpo di grazia. Oberdan cade innocente, accusato di un attentato avvenuto quando lui era già detenuto da circa un mese. Mandanti del suo assassinio sono i capi fascisti Facduelle, Moraglia, Carocci e Mannelli; esecutori materiali i fascisti Lami, Piga e Bartolini.  Splendida figura di comunista, come altri, paga la colpa di aver avuto degli ideali in conseguenza dei quali aveva subito persecuzioni, disoccupazione, miseria, carcere, confino. A lui sarà intitolata una Brigata Partigiana (LDIIR). Altre fonti indicano il fatto come avvenuto il 29 gennaio (vedi Cronologia R/esistenziale).

SELVENA –  Una ventina di uomini armati sparano numerosi colpi di arma da fuoco contro la casa del segretario del fascio (BAM). L’attacco non produce danni alle persone (CRT).

SIENA – Nella zona di Montarioso, bombe che cadono sulla ferrovia provocano scompiglio agli occupanti fascisti di un treno militare in attesa alla stazione: fuggiti gli ufficiali a ripararsi nei sottopassaggi ferroviari, le numerose reclute repubblichine si disperdono per la campagna, pochi faranno ritorno al treno (BPA).

1969

PISA – Militanti di destra accoltellano uno studente aderente al movimento studentesco ( CFC ).