5 dicembre

1869

 LIVORNO – Nasce Enrico Castelli, internato come “pericoloso nelle contingenze belliche” e, in quanto ebreo, deportato dai nazifascisti e deceduto ad Auschwitz (EIT – CPC ex PCB).

1878

LIVORNO – Nasce Aron Guido Archinvolti, antifascista internato come “pericoloso nelle contingenze belliche” (ANPPIA).

1885

LIVORNO – Nasce il portuale antifascista Natale Biliotti. Nel 1940 risulta ammonito per denigrazione del regime (CPC).

1887

SARTEANO – Nasce Alessandro Terrosi, operaio anarchico nelle cartiere, irriducibile antifascista mai piegatosi (Vedi Biografie R/esistenti).

1892

LARI – Nasce Luigi Cammilli, tranviere, comunista residente a Genova al momento della schedatura. Diffidato nel 1935 per denigrazione del regime, arrestato il 2 aprile 1938 per ascolto di Radio Barcellona, viene confinato ad Aprigliano per 2 anni ma poi prosciolto condizionalmente il 26 luglio 1938. Nel 1942 risulta ancora vigilato (CPC).

1893 

LIVORNO – Nasce Giulio Oliviero. Marittimo e socialista, viene condannato a 6 mesi di reclusione, 500 lire di multa nel settembre 1926 per offese al capo deL governo. E’ ancora vigilato nel 1942 (CPC).

1896

MASSA Marittima –Nascita ufficiale della Camera del Lavoro: l’inaugurazione avviene con una grande assemblea generale che approva lo statuto. In soli due mesi aderiranno oltre 1.000 lavoratori (MDM).

1899

SIENA – Nasce Gino Calai, meccanico e comunista residente a Livorno. Attivo nell’immediato dopoguerra, subisce fermi e perquisizioni dal 1925. Arrestato il 20 gennaio 1935 per organizzazione comunista, condannato dal Tribunale Speciale a 4 anni di reclusione a Castelfranco Emilia per “ Costituzione del PCI, appartenenza allo stesso e propaganda” ( Sentenza n. 22 del 6-3-1936 Pres. Bevilacqua – Rel. Buccafurri ).. Liberato per indulto nel marzo 1937, è ancora vigilato nel 1942 (CPC).

1910

SORANO – Nasce Bernino Berni, partigiano combattente a Roma, VIIIª zona Prenestina e Torpignattara, nelle formazioni organizzate dal Partito Socialista di Unità Proletaria  (ANPI Roma).

1914

ARCIDOSSO – Nasce Francesco Pastorelli, antifascista processato dal Tribunale Speciale del Fascismo (CPC ex IDA).

1917 

RIO nell’Elba – Nasce Savino Galletti. Sarà partigiano, con nome di battaglia “Elba”, in Liguria per poche settimane perché ben presto catturato e fucilato dai nazifascisti nel gennaio 1945, in territorio spezzino (ILSREC).

1920 

Serre di RAPOLANO – Nasce Giulio Cannoni. Col nome di battaglia “Ivo”, sarà partigiano e tenente IIIª Brigata Garibaldi Liguria. Catturato, sarà prelevato dal carcere di Marassi e fucilato con altri 58 resistenti dai tedeschi per rappresaglia nel maggio 1944, nella c.d. Strage del Turchino (ILSREC).

VOLTERRA – Nasce Silvano Bernardeschi, il partigiano “Vento” della XXIII^ Brigata Garibaldi “Guido Radi Boscaglia“.

1922 

SIENA – Nasce Siro Fantacci, futuro partigiano nella Resistenza ligure col nome di battaglia “Topo”. Cadrà combattendo i nazifascisti nel novembre 1944 (ILSREC).

1924

CASTELLINA in Chianti – Nasce Sestilio Porciatti, nome di battaglia Toscano, partigiano combattente nella Resistenza piemontese con la  Brigata Val Pellice e con la Brigata Tanaro di Giustizia e Libertà(IRT).

1926

MASSA Marittima – Arresto di Mario Chirici, repubblicano e futuro comandante partigiano. Sarà confinato 5 anni a Bitti e Lipari, poi ridotti a 18 mesi in appello (CPC).

1936 

SPAGNA – In combattimento contro il fascismo internazionale, cade a Pozuelo il comunista senese Altero Parri del Battaglione Garibaldi (CPC).

1943

GAVORRANO – Dopo un prolungato digiuno di 48 ore, un gruppo partigiano si vede rifiutare dall’amministratore della fattoria Pietra generi alimentari. Lo costringono quindi con la forza prelevando anche 7.000 lire (CRT)