23 novembre

1872 

ORBETELLO – Nasce Francesco Fortunati, anarchico stabilitosi a Follonica, perseguitato dai fascisti (AFB-RMR).

1902

SIENA –Nasce Ademaro Doretti, muratore comunista, condannato nel 1927 dal Tribunale Fascista a 5 anni di detenzione per ” Organizzazione e propaganda comunista “.

1920

CASTIGLIONCELLO – Nasce Massimo Cordero. Residente a Bologna, partecipa alla Resistenza nella 6ª Brigata Giacomo, formazione di ispirazione cattolica operante nel bolognese ed è riconosciuto partigiano dal settembre 1944 alla Liberazione (DBPB).

1926

MILANO – Francesco Ulivelli, socialista di Castagneto Carducci, viene condannato a 3 anni di confino, poi ridotti a 2 in appello (RLL).

1928

TRIBUNALE SPECIALE – Il TSF condanna, per “appartenenza al PCI, diffusione di notizie tendenziose all’estero“, Cardelli Italo( S. Giuliano (Pi) 1-10-1892, tornitore) e Tonini Attilio ( Castelfranco (Pi) 22-1-1891, pianista) rispettivamente a 4 e 3 anni di reclusione (Sentenza n. 140 del 23-11-1928 Pres. Tringali – Rel. Lanari).

1941 

POGGIBONSI – Arresto del manovale antifascista Pietro Carli per ascolto di radio nemiche ed esaltazione dell’ Urss (CPC).

1942 

LIVORNO – Ancora un arresto per il manovale comunista Balilla Pierotti per la sua attività antifascista: questa volta sarà trattenuto per circa 11 mesi (CPC).

1943  

SUVERETO – Velio Menchini ed i suoi uomini, durante il decentramento stabilito (per questa squadra la località prescelta avrebbe dovuto essere quella di Fosini) per sfuggire al preannunciato rastrellamento fascista, vengono abbandonati dalla loro guida presso il torrente Milia. Quella stessa guida, tradendo, indicherà di persona ai militi GNR in quali case coloniche i partigiani avrebbero nascosto il loro materiale intrasportabile (RAM).

VOLTERRA – La formazione partigiana del Massetano comandata da Mario ( Elvezio Cerboni ) si sposta nella foresta di Berignone nei pressi di Volterra riorganizzandosi  e divenendo poi la formazione ‘Otello Gattoli’.

1944 

MAUTHAUSEN – Da deportato civile nel lager nazista, muore il livornese Carlo Vallini (LXX).