18 novembre

1874 

S.GIULIANO Terme – Nasce Temistocle Niccodemi. Nel luglio 1936 viene ammonito perché si lascia andare a d un “Sono sempre stato e sarò un comunista“. Muore il 10.9.1937 (CPC).

1881

MONTEROTONDO Marittimo – Nasce l’anarchico Armelindo Benincasa.

1902 

POMARANCE – Nasce Dante Costagli, elettricista e comunista. Emigrato in Francia, è iscritto in Rubrica di Frontiera nel 1934 per attività antifascista. Arrestato al rimpatrio, nel dicembre 1942, viene internato a Sassoferrato (CPC).

1904 

LIVORNO – Nasce Giuseppe Ciabattini, pescivendolo. Capocellula del PCI, cui aderisce da subito, viene arrestato il 4 dicembre 1930 per organizzazione comunista: prosciolto per insufficienza di prove, viene comunque prima diffidato, poi proposto per l’ammonizione. E’ vigilato fino al 1944 (CPC).

1908 

LIVORNO – Nasce Natale Finzi, Di religione ebraica, rastrellato dai fascisti a Castell’azzara nel dicembre 1943, sarà deportato ad Auschwitz con moglie e figlia: nessuno di loro farà ritorno (EIT).

1913 

SIENA – Nasce Silvio Calloni, nome di battaglia “Bixio“. Lavora a Modena dove esercita la professione di funzionario statale all’Università. Riconosciuto partigiano in Emilia dal 1°/1/ al 30/4/1945 con la Brigata Italia Montagna. Azioni cui partecipa: il 15.01.45 a Pievepelago, il 30.01.45 a Sant’Anna, il 12.02.45 a Sallelto (UBO).

1926 

LIVORNO – Nasce Valter Venturi, il partigiano “Moro” , combattente ferito nel bolognese con la 7ª Brigata Modena (DBPB).

1930

LIVORNO– Fermati “per misure di P.S.” gli anarchici Virgilio Antonelli e Oreste Belli ed il comunista Attilio Cantini: i tre oppositori sono trattenuti in carcere per qualche giorno (RLL).

1931 

LIVORNO – Con l’accusa di partecipare ad una “organizzazione comunista” viene arrestato l’operaio Amerigo Bottai che si vedrà infliggere 1 anno di reclusione (CPC).

1936

SPAGNA –Il comunista livornese Oberdan Chiesa, combattente nella brigata internazionale franco-belga presso Albacete, resta ferito alle gambe da schegge di granata (LDIIR).

1938 

ASCIANO – Arresto per il muratore Agostino Ceccarelli con l’accusa di organizzazione comunista e Soccorso Rosso (CPC).

1943 

CAMPIGLIA Marittima – Il campigliese Renzo Berti (19) viene arrestato e malmenato brutalmente da fascisti per fargli rivelare il nascondiglio di un tenente italiano antifascista ; altre angherie e furto ai danni di Gino Baronti (32), accusato di aiutare renitenti alla leva e Perfetto Burgalassi (41) ( SNFT ).

GROSSETO – In un rapporto militare tedesco della Wehrmacht (DWSTO) di informa che ”nella provincia di Grosseto poco tempo fa alcuni carabinieri incaricati del trasporto da un’isola alla terraferma di 10 aviatori americani precipitati, sono passati al nemico con il motoscafo e i prigionieri” (MCN).

LIVORNO – Un rapporto del Militar Kommandantur tedesco rileva un “interiore rifiuto” della popolazione italiana ad aderire al partito fascista repubblicano (PFR) appena ricostituitosi. Del resto le cifre sono molto eloquenti: nella provincia di Livorno, dai 42.520 iscritti prima del 25 luglio si precipita ai 780, mentre in quella di Grosseto da circa 34.000 a 3.000 (LDIIR).

MASSA Marittima – Rastrellamento dei nazifascisti che trovano un deposito partigiano e maltrattano e seviziano diversi coloni (CRT). Il materiale nascosto precedentemente dai partigiani viene rintracciato per la spiata di un fascista che, successivamente catturato, verrà passato per le armi (RAM).

1944

AUSCHWITZ – Nel lager nazista, non sopravvive alla Shoah l’ebrea Morosina Valech, figlia di Mosè Davide Valech e Livia Forti, nata a Siena il 23 ottobre 1922. Era stata arrestata nella sua città natale (CDE).

CASTAGNETO Carducci – 2 sappisti di Piombino costituiscono il CLN e le SAP locali (CRT).