6 maggio

1897

TRIPOLI – Nasce Carlo Cammeo, insegnante e socialista rivoluzionario cittadino pisano. Attivo dall’immediato dopoguerra, segretario della federazione socialista di Pisa, delegato al congresso di Livorno nel gennaio 1921. I fascisti lo uccideranno il 13 aprile 1921 (CPC).

1907 

PISA – Nasce Wanda Abenaim, di Umberto e Linda Cassuto. Coniugata con Riccardo Pacifici., arrestata a Firenze, verrà deportata nel campo di sterminio di Auschwitz. Non è sopravvissuta alla Shoah (CDE-EIT).

1911

SCARLINO – Dopo una dolorosa malattia, si spegne l’anarchico scarlinese Attilio Giuseppe Cignoni (vedi Biografia R/esistente).

1917 

CASTELNUOVO BERARDENGA – Nasce Ulderico Caggiani, nome di battaglia Cito. Residente a Fivizzano (Ms), già soldato, è partigiano dal 20/9/1944 al 25/4/1945 con la IVª Brigata Garibaldi (UBO).

1921

BIENTINA – Invasi e distrutti dai fascisti i circoli socialisti e comunisti (SQU).

MONTEROTONDO Marittimo – I fascisti distruggono la sede socialista ed il circolo anarchico (SQU).

PONTEDERA – Invasi e distrutti dai fascisti i circoli socialisti e comunisti (SQU).

1922

LIVORNO – Enorme partecipazione ai funerali dello scaricatore Cafiero Cantini, morto sul lavoro, non celebratisi il giorno prima a causa degli scontri tra lavoratori e fascisti: i lavoratori intervenuti sono calcolati in circa 16.000. I fascisti restano alla larga  (RLL)

PITIGLIANO – Come altri agrari nel resto d’Italia, i fratelli Ciacci, possidenti, sovvenzionano il fascismo maremmano con la somma di 2.000 lire (LNO).

1928 

ROMA – Arresto del comunista Macchiavello Macchi, di Collesalvetti, definito come ” elemento pericolosissimo e il più attivo e influente membro del comitato federale della Capitale” (CPC).

1939

PIOMBINO – Su di un vagone ferroviario appare la scritta ” Se la Russia entra in porto Mussolini è già morto ” (FAR).

1941

MAUTHAUSEN – Deportatovi dai tedeschi che lo prelevano dal campo di internamento di Gurs in Francia, dove è rinchiuso da fuoriuscito combattente in Francia nelle Brigate Internazionali, muore l’anarchico Italo Ragni di Campagnatico (RMR-CPC).

1944

BACCINELLO – I partigiani del tenente Gino occupano il paese, svuotando l’ammasso del grano e distribuendo 257 quintali di cereale alla popolazione. Il pronto intervento della GNR, una volta ritiratisi i partigiani, recupera il grano distribuito (BAM-CRT).

CAMPIGLIA MARITTIMA – Il GAP di Suvereto si scontra con militi campigliesi della GNR  (CRT).

CANA – Il 7° Gruppo Bande attacca in pieno giorno la caserma dei carabinieri. Dopo 2 ore di intenso combattimento i partigiani si ritirano con un ferito, mentre sono 4 i feriti accertati tra carabinieri e militi fascisti ( REL. 7G + CRT + AGA).

CASTIGLIONE della PESCAIA –  Lungo la rotabile che dall’ Aurelia porta verso la costa castiglionese, i partigiani della Banda di Castiglione della Pescaia disarmano 4 militi della G.N.R. (RGT). Per altra fonte, anche la caserma GdF viene disarmata (CRT).

GAVORRANO – Sulla S.S. Aurelia, la Banda Camicia Bianca cattura un sergente della GNR (CRT).

Lago dell’Accesa – Durante un appostamento della Banda Camicia Bianca, viene catturato un sergente maggiore fascista che, disarmato e denudato, viene rimesso in libertà (RCBR).

MANCIANO – In località Sgrillozzo, la BAM uccide 2 tedeschi e ne disarma altri 2 rilasciandoli (CRT).

MASSA MARITTIMA – La IIIª  Brigata Camicia Rossa attacca e distrugge un autocarro tedesco in loc. Balzone uccidendo 2 soldati (CRT-RAM-RCR).

MONTEPESCALI – Lungo la SS Aurelia, nella piana sotto il paese, la Banda partigiana di Castiglione della Pescaia attacca un carro armato leggero e disarma 4 militari tedeschi (RGT-CRT).

MONTIONI – Attacco partigiano contro la locale caserma della GNR (LDIIR).

RADICONDOLI – “Il 6 corrente, alle ore 8, in Radicondoli, elementi della G.N.R. in servizio di perlustrazione vennero fatti segno a colpi d’arma da fuoco da elementi ribelli appostati in un vicino bosco. Rimase ferito all’inguine l’allievo milite Giovanni Bellini. I legionari reagirono energicamente, mettendo in fuga gli aggressori. Non si conosce se i ribelli abbiano riportato perdite” (NGNR del 16/5/1944).

SCANSANO – I partigiani uccidono in uno scontro a fuoco 3 militi della GNR ( Pref. Gr, telegr. 2337 17/5/44 ).

SOVICILLE – In località La Pieve viene distribuito un volantino contro collaborazionisti e sfruttatori (CRT).

STRIBUGLIANO – Attacco partigiano di uomini del 7° Gruppo Bande con occupazione del paese, disarmo del segretario locale del Fascio e ferimento di un carabiniere ( REL. 7G + CRT + AGA).

SUVERETO – Attaccate le sedi istituzionali nella frazione di Montioni (CRT).

TORNIELLA – Partigiani della Brigata Gramsci requisiscono un podere di un aderente al PFR (PdR).

1945 

CECOSLOVACCHIA – In un lager nazista, da deportato, muore il militare livornese Leo Barattini  (LXX).

GERMANIA – In un lager nazista, da deportato, muore il militare livornese Alberto Neri (LXX).