17 aprile

1870 

PISA – Nasce l’anarchico Alessandro Capocchi. Attivo dal 1887, amico di Pietro Gori e promotore di giornali libertari. Muore il 18 febbraio 1915.

1886 

BAGNI S.GIULIANO – Nasce Giuido Papini. Ferroviere e rivenditore di fiori, trasferitosi nella vicina Pisa ed attivo subito dal dopoguerra, è licenziato politico dalle ferrovie nel 1923. Arrestato nel giugno 1927 per organizzazione comunista, va assolto dal Tribunale Speciale dopo 13 mesi di carcere, diffidato, iscritto nell’elenco delle persone da arrestare in determinate circostanze fino al 1933. Risulta comunque vigilato fino al 1941 (CPC).

1894

CAMPIGLIA Marittima – Nasce Renato Marchi, antifascista processato dal Tribunale Speciale del Fascismo (CPC ex IDA).

1903

S.LORENZO a Merse – Nasce Giovanni Guastalli, attivo comunista, confinato politico, partigiano e sindacalista (AMOC). [Vedi biografia partigiana].

1911

ORBETELLO – Convegno delle forze socialiste antiriformiste per ” riunire tutte le forze rivoluzionarie isolate in un sol fascio per esplicare una propaganda nettamente rivoluzionaria ” (MDM).

S.ANDREA A MONTECCHIO – Nella frazione di Siena, nasce Alvaro Montigiani. Di professione decoratore, viene arrestato nel luglio 1932 per organizzazione comunista e deferito al tribunale Speciale; il sopraggiungere dell’amnistia per il decennale fascista lo libera nel novembre dello stesso anno. Ammonito nell’aprile 1934 per analogo motivo. Chiamato alle armi nel settembre 1935, sempre in stato di ammonizione, è prosciolto nel maggio ’36 per la proclamazione dell’impero. Nel 1942 risulta essere ancora vigilato dal regime (CPC).

1912 

CASCINA– Nasce Nevilio Casarosa. Falegname, comandante dei Gruppi di Azione Patriottica (GAP), morirà in combattimento. Prenderà il suo nome una formazione partigiana attiva sui monti pisani facente parte della XXIIIa Brigata Garibaldi.

1914

SINALUNGA – Nasce Vezio Bertoni, impiegato antifascista in seguito residente a Roma. Iscritto nel Casellario Politico perché nel 1936 insulta un fascista ma, essendo militare ed orfano di guerra, se la cava con la sola diffida (CPC).

1915

CECINA – Comizio contro la guerra tenuto dall’ anarchico Domenico Venturini (RMR).

LIVORNO– Nasce Carlo Giusti, operaio manovale e comunista. Arrestato il 30 novembre 1936 per tentato espatrio al fine di arruolarsi nell’esercito repubblicano spagnolo: confinato per 1 anno tra Oliena e Banari, liberato il 29 novembre 1937, viene di nuovo posto agli arresti l’11 ottobre 1939 per organizzazione comunista  (l’accusa specifica gli imputa di aver acquistato tre scatole di un alfabeto di gomma per preparare volantini contro la dittatura), condannato dal Tribunale Speciale a 4 anni di reclusione a Civitavecchia, di cui 2 poi condonati. Liberato quindi l’ 11 ottobre 1941 . Vigilato fino alla fine del fascismo (CPC – RLL)

1921

MONTALCINO – Una spedizione fascista domenicale distrugge la sede della Lega dei contadini (SQU).

MURLO – Incidente sul lavoro … lo squadrista Ciro Pinsuti perde le dita di una mano durante il confezionamento di una bomba (SQU).

1923

CASTIGLIONE d’ ORCIA – Nasce Alfiero Cappelli, nome di battaglia Toscanino. Bracciante, diviene partigiano combattente, in Piemonte, della 2ª e della 10ª Divisione di Giustizia e Libertà dal 2 giugno 1944 all’ 8 giugno 1945.

 1944

ARCIDOSSO – Nel suo percorso di deportazione a causa delle leggi razziali, viene internato l’ebreo tedesco Egon Mosbach (1892) [WAP].

MONTECUCCO – Per la fonte TGSG sarebbe questo ( e non il 7 aprile) la data in cui in un’imboscata cade il caporale neozelandese Lawrence Roderick, comandante partigiano.

POMARANCE – Per ostacolare il trasferimento di due compaesani appena catturati, nella notte gli antifascisti Concetto Calvani “Baragioli“, Vando Santi e “Bombeppa” sabotano il camion della milizia asportandone le ruote (LAP).

RAPOLANO TERME – Alle ore 22,00, la formazione partigiana “La Teppa” attacca la caserma della GNR impegnando i militi fascisti per oltre 2 ore, con 2 feriti per parte: nel ritirarsi, i partigiani sono riforniti di armi dalla popolazione (CRT – Not. Gnr del 20 e 22/4/1944).

TIRLI – I partigiani della Banda Tirli-Castiglione P., nei pressi del paese, disarmano tre militi della G.N.R. (RGT).

VOLTERRA – Arresto dell’ antifascista volterrano Gastone Galgani, tradotto alle carceri giudiziarie di Firenze (ANPI Volterra).

ZONA SENESE – Il distaccamento partigiano di Fogari, cioè la Fil di Ferro comandata da Franco (Roberto Galli) si riunisce con la Brigata Spartaco Lavagnini (PVM).

1945 

EBENSEE – Nel lager tedesco, da deportato, muore Renato Mazzoni, di Gino, nato a Livorno, classe 1925 [EDM-LXX].

MAUTHAUSEN – Nel lager tedesco, da deportati, muoiono “Rogai Wald di Otello” (o Walde), nato a Livorno nel 1908 [EDM-LXX] e Quirino Maffei, di Domenico, nativo di Castelnuovo Berardenga, classe 1902 [EDM].